Proroga revisione auto: tutto quello che c’è da sapere

Proroga revisione auto: tutto quello che c’è da sapere

21-03-2020

Nell’ambito delle attività di contrasto alla diffusione del Covid-19 decise dal Consiglio dei Ministri ed inserite nel Decreto “Cura Italia“, c’è anche una norma specifica che definisce la proroga della scadenza delle revisioni auto.

Nell’ambito delle attività di contrasto alla diffusione del Covid-19 decise dal Consiglio dei Ministri ed inserite nel Decreto “Cura Italia“, c’è anche una norma specifica che definisce la proroga della scadenza delle revisioni auto.Il nuovo Decreto Legge, emanato in seguito all’emergenza Coronavirus e chiamato Decreto Cura Italia, dedica un comma anche alla scadenza delle revisioni. All’art. 92 recante ‘Disposizioni in materia di trasporto stradale e trasporto di pubblico di persone’, comma 4, si può infatti leggere: “È autorizzata fino al 31 ottobre 2020 la circolazione dei veicoli da sottoporre entro il 31 luglio 2020 alle attività di visita e prova di cui agli articoli 75 e 78 del Codice della Strada, ovvero alle attività di revisione di cui all’articolo 80 del medesimo codice”. Gli articoli 75, 78 e 80 del CdS riguardano rispettivamente:

  1. l’accertamento dei requisiti di idoneità alla circolazione e omologazione dei veicoli (collaudo);
  2. le modifiche delle caratteristiche costruttive dei veicoli in circolazione e aggiornamento della carta di circolazione;
  3. le revisioni.

Quindi tutte le scadenze da oggi al 31 luglio che riguardano tali pratiche sono rinviate al prossimo 31 ottobre 2020.

COSA CAMBIA PER CHI DEVE FARE LA REVISIONE AUTO CON IL DECRETO CURA ITALIA

Ricordiamo che la revisione auto va fatta ogni quattro, due oppure ogni anno in base all’età e alla tipologia del veicolo, entro il mese corrispondente al rilascio della carta di circolazione o corrispondente all’ultima revisione.

Per questo motivo, le revisioni rinviate fino al 31 luglio 2020 riguardano:

  1. auto, ciclomotori e motocicli immatricolati da marzo a luglio 2016. O sottoposti a ultima revisione da marzo a luglio 2018;
  2. tipologie di veicoli elencate nel comma 4 dell’art. 80 del Codice della Strada sottoposte a ultima revisione da marzo a luglio 2019.

Le vetture interessate dal rinvio sono dunque autorizzate a effettuare la revisione auto (o moto, o autocarro, ecc.) entro il 31 ottobre 2020 senza incorrere in alcuna sanzione. Il rispetto delle naturali scadenze delle revisioni, salvo ulteriori rinvii che NON ci auguriamo, dovrebbe pertanto riprendere dal prossimo mese di agosto.

La proroga è valida anche nel caso in cui il veicolo sia stato sottoposto a revisione con esito “ripetere”, a condizione che siano state sanate le irregolarità rilevate in tale sede.
Chi ha la revisione scaduta a Gennaio, Febbraio o nei mesi precedenti, deve invece effettuare la revisione il prima possibile.

Si consiglia, nel rispetto delle disposizioni di legge e al fine di evitare dimenticanze e/o affollamenti a Ottobre, di tenere in considerazione comunque la scadenza naturale.

Per maggiori dettagli, vi invitiamo a consultare il sito della Motorizzazione Civile Regionale.


richiedi informazioni
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Accetto